0

Il produttore Stephen Broussard sul futuro di Captain America

Captitan America Il primo vendicatore Chris Evans 01

Il produttore di Captain America: Il primo vendicatore, Stephen Broussard, ha parlato a SFX.co.uk di cosa dobbiamo aspettarci dal film e dai suoi futuri sequel. Qui sotto riportiamo un estratto dell’intervista, tradotto.

Gli anni Quaranta sono difficili da vendere al pubblico moderno?
Credo che il lavoro di un film stia nello stabilire la realtà di un determinato mondo. Che si tratti della Manhattan di oggi, o di una nave di pirati, o una nave spaziale, da spettatori si ha il bisogno di essere convinti che ciò che sta avvenendo sta avvenendo ora ed è davvero importante per quei personaggi. Non si tratta di una sfida limitata a questo film, ma estesa a tutti i narratori e i cineasti.

Sperate che Captain America dimostri che i sotto-generi nei film sui supereroi sono possibili?
Sì, vogliamo costantemente mostrare alla gente nuovi mondi e nuove idee. L’universo dei fumetti Marvel è così ricco che abbiamo appena iniziato a grattare la superficie. Ci sono così tante idee e archi narrativi e ambientazioni che abbiamo appena toccato, abbastanza da tenere vivo il genere in modi freschi ed eccitanti. Il film inizia con la storia conosciuta e poi torna indietro per mostrare, nel pieno rispetto di chi ha perso le proprie vite nel conflitto, la storia segreta Marvel. Raccontiamo che forse c’era un’organizzazione segreta chiamata Hydra e dall’altra parte lo Strategic Scientific Reserve, due forze che combattevano battaglie incredibili con questi fantastici cattivi e macchinari, e se le cose fossero andate ancora più diversamente la storia sarebbe stata riscritta.

Quanto sarà difficile la transizione di Cap ai giorni nostri?
Questa è la fase successiva. Ora ci dirigiamo verso I Vendicatori, ma il futuro non è ancora scritto: potrebbero esserci delle opportunità di tornare indietro. Non abbiamo pensato molto a lungo termine, ma sarebbe un peccato lasciarsi alle spalle i personaggi e il mondo del primo film. Ma dovrebbe esserci un modo logico per incorporarli, che non includa un viaggio di Cap nella macchina del tempo!

Cosa spazzerà via i fan in questo film?
L’azione è piuttosto spettacolare. Joe Johnston ha realizzato gli storyboard della sequenza con l’inseguimento dei camion ne I predatori dell’arca perduta, una delle migliori scene di sempre. E ovviamente da allora ha diretto molti film, con i quali ha rifinito il suo senso dell’azione e la sua capacità di girare. Ci saranno delle scene incredibili, in modi anche inaspettati. E poi la storia è emozionante, in maniera persino azzardata in termini di viaggio del personaggio.

Captain America: Il primo vendicatore arriverà nelle nostre sale il 22 luglio 2011, cinque giorni dopo líuscita americana. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Qui invece trovate il sito ufficiale.

Filippo Magnifico