7

[UPDATE] Ecco il trailer di Captain America! Aggiornato con commento e dietro le quinte

Finalmente! Dopo lo spot del Super Bowl e gli assaggi dei giorni scorsi, ecco il full trailer di Captain America: Il primo vendicatore! Chris Evans lotta contro i Nazisti in questo veloce scorrere di sequenze, che non ci mostrano praticamente nulla di nuovo sul Teschio Rosso di Hugo Weaving, ma ci regalano la prima occhiata a Howard Stark, così come interpretato da Dominic Cooper. E direi che, se non assomiglia per nulla all’attore che lo interpretava in Iron Man 2 (John Slattery), di certo assomiglia in maniera impressionante al suo futuro “figlio” Robert Downey Jr. Buona visione!

[UPDATE] qui sotto trovate la versione ufficiale del trailer, diffusa dalla Paramount Pictures. Prima però un bel contenuto in esclusiva riguardo la trasformazione di Steve Rogers.

Come molti di voi avranno notato, del resto è impossibile non farci caso, Chris Evans subisce una vera e propria metamorfosi all’interno di questo film, passando da (sotto)peso piuma a super macho. Com’è stato possibile ricreare un simile effetto? Ce lo rivela in esclusiva il nostro Davide, che ha avuto la fortuna di visitare il set durante le riprese:

Durante la visita sul set di Captain America: Il primo vendicatore (qui trovate maggiori informazioni) non era previsto nessun incontro con i responsabili degli effetti speciali ma mentre eravamo in attesa di incontrare Chris Evans e Hugo Weaving ha fatto la sua gradita comparsa Christopher Townsend, Visual Effects Supervisor, che ci ha parlato della difficoltà di trasformare il protagonista nel Super Soldato Capitan America. In realtà il problema non è stato tanto quello di enfatizzare gli addominali di Evans e renderlo più muscoloso, quanto quello di “rimpicciolire” Chris per fargli interpretare lo Steve Rogers che, scartato dall’esercito, si offre volontario per l’esperimento che lo trasformerà in Capitan America.

Fin da subito era stata scartata l’ipotesi di far interpretare lo Steve pre-esperimento da un altro attore, decidendo quindi di puntare sulla CGI e far interpretare direttamente ad Evans tutti e due gli Steve. Ci sono quindi state mostrate diverse prove di Steve e della sua “testa” applicata e corretta su fisici di diverse corporature, ma alla fine hanno proprio “ridotto” il fisico di Evans, limando i muscoli e tutto il resto fino ad ottenere lo “skinny guy” che vediamo in questo video. Un operazione di digital plastic surgery veramente ben riuscita, che non era mai stata fatta in questo modo, visto che sono intervenuti non solo sulla “grandezza” del corpo (come è ad esempio accaduto per gli Hobbit ne Il Signore degli Anelli), ma anche in modo radicale sulla sua fisionomia.

Gli effetti speciali sono intervenuti anche sul Teschio Rosso. In quel caso è soprattutto l’eccellente lavoro del truccatore David White ad aver trasformato Weaving, ma non potendo togliere il naso all’attore è evidente che gli effetti speciali sono dovuti intervenire per eliminarglielo ed anche per scavare ulteriormente le sue guance e la sua faccia in fase di post produzione

Stavolta la Marvel ce l’ha fatto sudare. A quasi due mesi dal Super Bowl Spot che aveva soddisfatto parte dei fan ma lasciato dubbiosi i restanti, ecco arrivare il trailer ufficiale del cinecomic di Joe Johnston. Un trailer che segue chiaramente l’impronta del precedente teaser, espandendone i contenuti e la durata, ma mantenendo ancora un velo di segretezza sul Teschio Rosso di Hugo Weaving. Se è vero che il suo aspetto è stato reso noto qualche tempo fa, è anche vero che non abbiamo mai visto Weaving in azione con addosso il make-up. L’unica, brevissima immagine è quella di lui che si sfila la maschera per rivelare il suo vero volto.

Una scelta intelligente, in un’epoca in cui spesso la gente lamenta, a ragione, il fatto che i trailer svelino troppe cose, troppi dettagli, danneggiando così definitivamente un elemento sorpresa che già soffre proprio a causa… beh, nostra, di Internet. Un tempo, sapevi dell’uscita di un film solo quando usciva, o quando vedevi il primo trailer: ora, tra clip, dietro le quinte, foto di scena e interviste, ce n’è abbastanza per farsi un’idea precisa del film che si vedrà. La Marvel, almeno in parte, sta seguendo una strada diversa: pochi trailer, ben piazzati, e una sequela di foto e video che però ritraggono solo il primo atto del film, senza far trapelare informazioni su quello che seguirà. Bravò.

Detto questo, il trailer di Captain America è ottimo, un concentrato di scenografie fanta-retrò e azione mista a romanticismo, esattamente la ricetta che ci aspettavamo dal regista di Rocketeer. Sono sempre stato convinto che con Joe Johnston la Marvel avesse fatto la scelta giusta, nonostante si tratti di un regista non sempre all’altezza della missione. Basti vedere il mediocre Wolfman (che però, bisogna dirlo, Johnston ha dovuto girare in fretta e furia salvando la baracca). Eppure, c’è qualcosa di terribilmente esatto nell’aver chiamato l’autore degli effetti speciali de I predatori dell’arca perduta a dirigere una storia di supereroi e supercattivi ambientata nella Seconda Guerra Mondiale. Infine, se è troppo presto per dire se Chris Evans sia o meno convincente nel ruolo di duro, possiamo dire che invece Hayley Atwell sembra fantastica nella parte di Peggy Carter. E poi possiamo finalmente dare uno sguardo all’Howard Stark di Dominic Cooper, il cui ruolo sembra fondamentale nella nascita del Super Soldato.

In definitiva, Captain America si pone istantaneamente come uno dei principali film dell’estate americana, e sembra rappresentare non solo un atto d’amore verso le storie di Joe Simon e Jack Kirby, ma un perfetto preludio a I Vendicatori di Joss Whedon. Se il buon giorno si vede dal mattino…

Captain America: Il primo vendicatore arriverà nelle nostre sale il 27 luglio 2011, cinque giorni dopo l’uscita americana. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Qui invece trovate il sito ufficiale.

Filippo Magnifico